CENTRO D'ARTE – CASCAIS (PORTOGALLO)

Cliente:
ARKxSITE L.D.A.

Progetto:
Architetto Nicola Isetta

Dimensioni:
superficie lorda 820 m²

Calendario:
2015 concorso

Il progetto è una proposta di concorso per il riuso delle rovine del forte di Cresmina a Cascais In Portogallo. La rovina è parte del territorio, il territorio è un palinsesto i cui strati sono stati scritti e cancellati dalla storia. Il progetto è un nuovo strato nel palinsesto della storia. I nuovi muri del centro d'arte sono inseriti nella rovina e definiscono nuovi spazzi insieme. Il tetto copre tutto e fa diventare la rovina stessa un oggetto dell'esposizione. Questo dialogo definisce tre nuovi giardini: il giardino d'ingresso, il giardino dell'artista e il giardino delle sculture. Il giardino d'ingresso da accesso al centro d'arte ed ha lo spazio esterno per il caffè. La lobby d'ingresso funziona come una lente verso il mare e porta alla galleria d'arte e ai workshop con una rampa leggera.

La scala e l'ascensore portano alla sala conferenze e agli uffici amministrativi al primo piano. La galleria d'arte racchiude due resti murari del forte e riceve la luce diffusa di 5 canon lumiere. Il padiglione per artista è nella polveriera restaurata e ha il suo giardino privato. Il giardino delle sculture è di fronte al mare. Le vetrate del centro d'arte riflettono e moltiplicano l'orizzonte all'infinito in un gioco di specchi metafisico che circonda il giardino, Durante la notte il centro d'arte risplenderà sulla costa come un faro e, come nei giorni passati, le navi vedranno il forte di Cresmina ancora in vita.